31
Ott

Dopo le proteste iniziate a fine 2017 e continuate fino alla prima parte del 2018, l’associazione “Amici della SANFELICE 1893 banca popolare” ha raggiunto, prima dell’assemblea, una linea comune con le altre due associazioni creando un dialogo fattivo e costante con la Banca e il suo Presidente il Generale Flavio Zanini. “Personalmente ho sentito di poter dare fiducia al Presidente e a tutto il CdA così come i rappresentanti delle associazione hanno convenuto che era la strada giusta da imboccare.
A Dieci mesi di distanza riteniamo che sia stato affrontato e risolto il 70% delle problematiche che avevamo evidenziato. La presenza di un rappresentante indicato dalle associazioni è stata di fondamentale importanza. Auguriamo al nuovo Direttore Generale Vittorio Belloi ed al suo Vice Simone Brighenti di svolgere al meglio il loro delicato compito con un costante senso di responsabilità verso i Soci i dipendenti e tutta la clientela. Pensiamo dunque di essere soddisfatti.
Altro tassello per noi importante è l’indicazione di un advisor che, visto che la Banca ha quasi completato una importante ri-organizzazione, possa individuare e suggerire potenziali operazioni straordinarie esistenti sul mercato.
L’unica parte da approfondire è conoscere se ci sono state in passato perdite causate da una gestione del credito inadeguata visto che parte del patrimonio è stato utilizzato per far fronte a questi eventuali errori, oltre al suo utilizzo per la crisi dei mercati e dello spread.
Confidiamo comunque che la strada intrapresa sia quella giusta continueremo il dialogo e il confronto necessario ed esprimiamo per ora il nostro consenso, al CdA rinnovato e alla nuova Direzione.